chinafonini.it
Il Sito Guida sui Cellulari Cinesi... e non solo
Dichiarazione di Declino di Responsabilità / Disclaimer
Il titolare di questo sito non effettua rivendita dei dispositivi menzionati e non è collegato con i rivenditori citati.

Il telefono oggetto di questa prova
è stato fornito da MemoryPuntoIt.com

MemoryPuntoIt.com
La prova completa del
Cect N97 Slim DualSim
© 2009 www.chinafonini.it


Introduzione
Con questa recensione inauguriamo la collaborazione con il rivenditore MemoryPuntoIt che ci ha fornito questo modello insieme con altri che recensiremo nei prossimi giorni. Il telefono è arrivato in un imballo ineccepibile, consegnato dal corriere Bartolini in un solo giorno lavorativo. Il Cect N97 Slim DualSim Bronzo è un cellulare GSM Dual Sim (con la possibilità di mantenere due sim diverse contemporaneamente attive) con display touch screen da 3 pollici e tastiera QWERTY a scomparsa, il cui aspetto esteriore intende "omaggiare" quello dell'omonimo modello Nokia.
La confezione, minimalista come da tradizione per i chinafonini, è però funzionale e completa: nella scatola di cartone nero con bassorilievo del dispositivo trovano spazio, oltre al terminale meticolosamente protetto da una doppia bustina di cui una "imbottita", un pennino, la batteria da 1500 mAh, gli auricolari stereo, il cavo dati USB, un manuale in lingua inglese ed un classico alimentatore USB per presa italiana che funge da caricabatterie.
Una piacevole sorpresa sul fronte degli accessori è data dalla adozione di connettori standard che facilitano la eventuale sostituzione degli stessi: il cavo dati presenta un classico connettore micro-USB come quelli utilizzati sui recenti Nokia, mentre l'auricolare è dotato di un plug stereo da 3,5 mm come quello di qualsiasi cuffietta o auricolare commerciale.
Il telefono è arrivato con una "generosa" dotazione di una scheda di memoria micro-SD da ben 2GB (molto spesso i rivenditori regalano schede dai tagli più obsoleti, come 128MB o 256MB).

Primo contatto
Il Cect N97 Slim DualSim Bronzo non passa di certo inosservato. L'aspetto del terminale è del tutto simile a quello del Nokia N97, di cui costituisce una replica estetica fedele, ma il colore bronzeo gli conferisce una certa personalità. La qualità dei materiali di costruzione appare evidente sin dal primo contatto: il Cect N97 è solido e robusto, e lo si avverte anche dal peso, non certo indifferente. Parti metalliche e parti plastiche si integrano alla perfezione, restituendo una sensazione di piacevolezza al tatto ed un bilanciamento del peso apprezzabile in sede di utilizzo. Il meccanismo di scorrimento della parte frontale che scopre la tastiera QWERTY ed inclina il display di circa 30° è preciso ed agevole, e le parti mobili non presentano nessun "gioco".
La tastiera QWERTY è decisamente all'altezza della situazione: i tasti possono essere usati agevolmente anche da chi ha le dita non propriamente piccole, ed il feedback restituito dalla pressione degli stessi è preciso e funzionale.
Le dimensioni del telefono, pur generose, sono in linea con la media dei chinafonini, e adeguate alla tendenza odierna ed alla necessità di ospitare un ampio display touch screen.
La disposizione di connettori e pulsanti esterni appare logica e intelligente: sul lato sinistro troviamo il connettore micro-USB standard ed il pratico selettore per bloccare qualsiasi input involontario, sul lato destro il tasto della fotocamera e quello per il volume, sul lato superiore c'è il pulsante di accensione/spegnimento ed il connettore stereo, mentre i due altoparlanti sono posizionati ai due angoli sinistri.
Sul frontale, interamente in vetro e perfettamente liscio, troviamo un solo pulsante "soft key" e due pulsanti a sfioramento per l'avvio e la conclusione di una chiamata.
Sul posteriore, protetto da una copertura a scorrimento, troviamo l'obiettivo della fotocamera affiancato da un flash a doppio led. Non tragga in inganno la scritta relativa all'ottica Zeiss e alla risoluzione da 5MP: si tratta di un "omaggio" al Nokia di cui questo terminale è copia, la risoluzione reale della fotocamera è di soli 0,3MP e l'ottica non è fabbricata dal rinomato brand tedesco.

Ergonomia
Utilizzare il Cect N97 da chiuso con una sola mano non è impresa agevole, come del resto per tutti i terminali touch screen sprovvisti di tastiera. Questo terminale però offre, se non altro, l'alternativa della tastiera QWERTY a scomparsa, il cui ausilio è apprezzabile soprattutto nella composizione di testo.
Anche con la tastiera estratta dovremo comunque utilizzare il telefono con entrambe le mani, ma la posizione risulta naturale e non costringe a frequenti cambi di impugnatura come avviene nei "full-touch".
Con il telefono chiuso possiamo comunque contare sull'aiuto dei tasti volume (utili anche nello scorrimento di menu) e del singolo tasto soft-key posto sotto al display.

(continua a pag.2) ->


Cookie policy