chinafonini.it
Il Sito Guida sui Cellulari Cinesi... e non solo
Dichiarazione di Declino di Responsabilità / Disclaimer
Il titolare di questo sito non effettua rivendita dei dispositivi menzionati e non è collegato con i rivenditori citati.

Il telefono oggetto di questa prova
è stato fornito da MemoryPuntoIt.com

MemoryPuntoIt.com
La prova completa del
Cect M002L Dual Sim TV WiFi
© 2009 www.chinafonini.it


Introduzione
Eccoci a recensire un nuovo modello fornitoci da MemoryPuntoIt per voi lettori di Chinafonini.it: si tratta del Cect M002L con Wi-Fi e TV analogica, uno dei più gettonati "cloni" dell'iPhone di casa Apple.
Il Cect M002L è una fedele replica estetica del giocattolo del momento, e ne ricalca dimensioni e forma, anche nell'ampio display touch-screen da 3,5 pollici.
La confezione nella quale giunge nelle nostre mani è solida e gradevole, riuscendo a contenere in uno spazio ristretto tutto il corredo del dispositivo: oltre al M002L vi trovano infatti alloggiamento due batterie da ben 1.500 mAh, il caricabatterie USB con adattatore per presa italiana, l'auricolare stereo, il cavo dati USB ed un completo manuale in lingua inglese racchiuso in una elegante cartellina nera. Tutti gli accessori sono di colore bianco.
Una piacevole sorpresa è data dalla scheda di memoria micorSD: all'interno del M002L di MemoryPuntoIt abbiamo infatti trovato già inserita una scheda da addirittura 4GB.

Primo contatto
Non è necessario spendere troppe parole sull'aspetto estetico del M002L proprio per la sua fedele somiglianza al noto prodotto cui si ispira. Le uniche concessioni fatte alla funzionalità sono i pulsanti laterali per la variazione del volume (che si riveleranno utilissimi per supplire alle limitazioni del touch-screen nello scorrimento dei menù, come vedremo nel corso della nostra prova) ed un ulteriore pulsantino che permette di accendere la luce del flash a led (molto comodo in situazioni di emergenza), oltre alla immancabile antenna estraibile per poter usufruire della TV analogica.
Per il resto, il Cect M002L è del tutto simile all'iPhone, per cui, se vi piace l'estetica del "melafonino" (che sembra essere il principale motivo di acquisto del dispositivo originale) non potrete non apprezzare le fattezze di questo chinafonino.
Il connettore per gli accessori (di tipo "proprietario") si trova sul bordo inferiore, mentre i diffusori acustici sono celati all'interno del guscio ma svolgono senza problemi la propria funzione.
L'obiettivo della fotocamera posteriore è nell'angolo superiore sinistro del guscio posteriore, mentre una seconda fotocamera per gli autoritratti è alloggiata nella parte superiore sinistra del frontale.

Ergonomia
Anche su questo fronte non si possono fare valutazioni che si discostino molto da quelle fatte per tutti i dispositivi che ricalcano la forma dell'iPhone: se vi trovate bene a impugnare l'originale, non avrete problemi ad utilizzare questo M002L.
Il touch screen appare un po' più rigido al tatto, rispetto a quello del M89 già provato da noi, e sembra anche leggermente meno sensibile. In realtà, il touch screen del Cect M002L ha solo una maggiore propensione per un input più precisamente localizzato: in poche parole, se utilizzato con l'unghia o con un oggetto appuntito si mostrerà molto più reattivo di quanto non sia all'utilizzo con il polpastrello.
Presente il "touch flow" che permette di scorrere schermate e menù con il trascinamento sullo schermo. Nel caso dei menù, però, potrebbe risultare non agevole far scorrere verso l'alto le voci senza aprirne involontariamente una di quelle visibili, e per tale operazione ci verranno incontro i pulsanti della regolazione del volume, con cui si potranno scorrere le varie voci fino a visualizzare quelle "nascoste" dal limite inferiore dello schermo.

(continua a pag.2) ->


Cookie policy