chinafonini.it
Il Sito Guida sui Cellulari Cinesi... e non solo
Dichiarazione di Declino di Responsabilità / Disclaimer
Il titolare di questo sito non effettua rivendita dei dispositivi menzionati e non è collegato con i rivenditori citati.

17 novembre 2010
Speciale Natale 2010

Eccoci giunti al terzo appuntamento (come vola il tempo) con il nostro speciale natalizio, inteso a fornire qualche interessante spunto per un regalo innovativo ma non eccessivamente costoso.
Quest'anno ho deciso di soffermarmi su due particolari categorie di prodotti che, visti gli elevati contenuti tecnologici, stanno riscuotendo un interesse sempre maggiore presso il grande pubblico. Sto parlando dei "tablet PC" (piccoli computer portatili solitamente sprovvisti di tastiera e dotati di interfaccia full touch screen) e degli smartphone Windows Mobile dual sim (in grado di mantenere due sim contemporaneamente attive).
Ricordiamo che questo sito non è in nessun modo collegato con nessun rivenditore e se trovate dei riferimenti alle pagine dei siti di alcuni di essi, è solo per puro scopo indicativo: se avete un vostro venditore di fiducia, italiano o straniero, rivolgetevi pure a lui, facendo attenzione a specificare le caratteristiche che desiderate trovare sul vostro acquisto.
E se avete intenzione di trovare (o far trovare) il vostro nuovo giocattolo sotto l'albero, non dimenticate di "fare i conti" con i tempi di spedizione e sdoganamento per gli acquisti dalla Cina.



Altro che iPad... questi sono veri e propri PC!
Come era prevedibile, l'uscita del iPad di Apple, ha scatenato l'ennesima moda irrazionale. In tanti si stanno così rivolgendo al mercato cinese per trovare il loro "clone" del giocattolo di Steve Jobs, senza porre troppa attenzione alle funzionalità disponibili. Se siete tra coloro che vogliono solamente farsi belli con qualcosa che somigli ad un iPad, esistono dozzine di prodotti cinesi dotati sistema operativo Google Android, a prezzi decisamente accessibili (si parte da poco sopra i 120 euro).
Ma sia Android che il software del iPad originale sono sistemi operativi piuttosto limitati, adatti per cellulari, lettori multimediali o ebook reader. Perchè allora spendere 500 euro (nel caso del iPad) per avere un dispositivo limitato quando a un prezzo inferiore si possono acquistare veri e propri PC dello stesso ingombro e peso? Stiamo parlando di tablet in grado di far girare Microsoft Windows XP/Vista/7 e dotati di processori e RAM perfettamente adeguati a tale scopo. Ecco allora una piccola panoramica di tali prodotti.

Il modello M7 è uno dei più dotati, anche se non propriamente economico (costa circa 400 euro): a un display touch di 7 pollici con risoluzione di 1024X600, associa un processore Intel Atom da 1,2 GHz, 1 GB di RAM DDR2, funzionalità wifi e sensore di movimento. Viene fornito, a scelta con Windows XP, Vista, 7 o Linux.

L'M10 è il "fratello maggiore" e costa addirittura meno (intorno ai 350 euro): dotato di CPU Intel Atom da 1,66 GHz, 1 GB di RAM DDR2, display da 10 pollici touch screen, un hard disk da ben 160 GB e connettività WiFi.

Un Modello del tutto simile, ma senza nome, è in vendita presso il rivenditore Sunsky a circa 300 euro, mentre, per chi vuole spendere meno, esistono anche modelli con Windows CE al di sotto dei 200 euro.

Ma per quanto 300-400 euro non siano una spesa modica, bisogna tenere presente che non si sta acquistando un "clone" del iPad, ma un prodotto nettamente superiore. Basti pensare al pieno supporto per i codec audio e video, java, flash e alla disponibilità di software di ogni genere che offrono i sistemi operativi Microsoft per PC (anche lo stesso XP, nonostante non sia più recentissimo).

Finalmente la doppia sim approda sugli smartphone Windows Mobile
Fino allo scorso anno, chiunque volesse un chinafonino con doppia sim contemporaneamente attiva doveva rivolgersi necessariamente ad un modello dotato di sistema operativo proprietario, indiscutibilmente limitato per esigenze professionali. I modelli dual sim dotati di Windows Mobile erano pochissimi e introvabili (in pratica, i soli HKG).
Negli ultimi mesi le cose sono cambiate e ora il mercato cinese offre finalmente più di un modello dotato contemporaneamente di funzionalità dual sim e sistema operativo Windows Mobile.

Partiamo dal T5388: offerto ormai ad un prezzo decisamente contenuto (poco più di 100 euro) è stato il primo smartphone dual sim a diffondersi tra gli acquirenti italiani, ma ha palesato un certo numero di difetti, alcuni dei quali risolti con le ROM successive di Windows Mobile 6.5 rilasciate per questo modello.

Tra i migliori prodotti di questa categoria c'è senza dubbio il G7, replica del HTC Desire, di cui trovate già una recensione nell'apposita sezione del sito. A fronte di una spesa di circa 200 euro, il G7 si presenta come uno smartphone davvero completo, dotato di un generoso touch screen da 3,8 pollici, connettività WiFi e ricevitore GPS integrato.

Tra le recensioni del sito trovate inoltre quella del fratello minore, il G3, anch'esso dotato di GPS e WiFi, ma con un canonico display (touch screen) da 3 pollici di diagonale.

Per gli estimatori della tastiera estesa qwerty, ci sono i due modelli MFU W72 e W73 che, a meno di 150 euro, offrono tutto quello che può servire su uno smartphone, WiFi e GPS compresi.

Fastcardtech sembra, al momento, il rivenditore più fornito di smartphone Windows Mobile con la doppia sim. Nel suo listino troviamo anche un IHTC Diamond2 K1 con GPS e WiFi a meno di 130 euro, un IHTC G5 Smart con GPS e WiFi a circa 160 euro, il Touch A1 Red diamond 2 pro con ben 512 MB di RAM e i soliti GPS e WiFi a circa 120 euro, ed un T3333 (ancora, con GPS e WiFi) a circa 130 euro. Non possiamo però garantire sulla attendibilità delle caratteristiche tecniche dichiarate sul loro sito.

Insomma, la doppia sim su Windows Mobile è ormai una realtà, e la disponibilità di modelli è destinata, probabilmente, ad aumentare ancora.



Note finali: ricordiamo a tutti i nostri lettori abituali, ma soprattutto a quelli occasionali, che acquistare uno di questi prodotti direttamente dalla Cina equivale a non beneficiare di una vera e propria garanzia (viste le proibitive spese di spedizione per un evetuale rientro in assistenza) ed espone a tempistiche e problematiche di spedizione e sdoganamento spesso lunghe e accidentate.
Soprattutto nel caso dei tablet PC può essere preferibile rivolgersi a prodotti di marca in vendita in Italia (ad esempio Samsung o HP) che, a fronte di una spesa superiore, offrono la tranquillità dell'acquisto in negozio e la garanzia e l'assistenza previste dalle norme comunitarie.
Più difficile trovare alternative agli smartphone dual sim, dal momento che solo i Cinesi producono questo tipo di prodotti. Se avete fortuna, potrete trovare un onesto importatore italiano (ma attenti ai tantissimi commercianti improvvisati che affollano eBay!), altrimenti dovrete tentare la sorte con un rivenditore cinese.
A tutti quanti, auguro sinceramente buoni acquisti e BUONE FESTE!

Paolo Tortora
© 2010 www.chinafonini.it




Cookie policy