chinafonini.it
Il Sito Guida sui Cellulari Cinesi... e non solo
Dichiarazione di Declino di Responsabilità / Disclaimer
Il titolare di questo sito non effettua rivendita dei dispositivi menzionati e non è collegato con i rivenditori citati.

La Recensione del Anycool D528
di Italo Giannini (nickname "gitadell" sul forum)
© 2009 www.chinafonini.it


Introduzione
Sono venuto in possesso, in modo abbastanza rocambolesco di un chinafonino. Non volendo annoiarvi su fatti a me accaduti, passo subito a fare una breve recensione del telefono in questione: Anycool D528.

La confezione, sobria ed elegante, contiene:
Il telefono,
due batterie Li-ion da 1500mAh,
un cavo che funge da collegamento USB per il PC,
un caricabatteria che utilizza il cavo di cui sopra,
una scheda microSd da 512Mb già inserita e formattata,
un manuale utente (in inglese).

Si tratta di un cellulare che unisce la classica tastiera allo schermo touch screen da 2.2 inch. da 240 x 320 pixel.
Dual Sim con dual stand by, ma con una particolarità: non si possono effettuare due telefonate in contemporanea con le due sim inserite nel cellulare (penso che sia occasione assai remota).(Nota dell'editore: in realtà tale caratteristica è comune a tutti i telefoni dual-sim dual-standby. Non a caso la dicitura recita infatti dual "standby" a indicare che è in grado di tenere sì due sim contemporaneamente attive, ma in "standby", appunto e non in conversazione)

Le misure sono veramente contenute: 107x48x15mm. Per darvi un'idea ho fatto una foto dell'Anycool affiancato al noto Nokia 6300.
Non ha Java, ma per il resto presenta tutte le altre caratteristiche di un telefono della sua classe, ovvero: Bluetooth, suonerie polifoniche, registratore audio, Radio FM, calcolatrice etc. Nella parte bassa a sinistra si trova l'alloggiamento del pennino, da utilizzare con lo schermo.



Primo contatto
Non capivo come poter aprire il coperchio posteriore per inserire la batteria... Una volta scovato l'arcano (bisogna far scivolare il coperchio verso il basso) ho avuto difficoltà a capire quale fosse il tasto per accenderlo, poichè mancano indicazioni in tal senso. Dopo ripetuti tentativi ho trovato il tasto giusto e ho acceso il cellulare (terzo tasto dall'alto nella parte destra della tastiera).
Una volta acceso si può navigare nel menu con il tasto di navigazione centrale o con il pennino. Chi ha dita piccole (non è il mio caso) può tentare di farlo con esse.
Si va quindi nei settaggi: sconsiglio vivamente di mettere la lingua italiana! Si capisce meglio se si sceglie l'inglese.

Inserire data, ora etc è facile, così come settare il pennino (operazione consigliata), poichè, non esistendo il T9 (e forse è meglio così, visto le brillanti traduzioni) gli sms si scrivono con tale accessorio più comodamente che con i tasti.
Veniamo alle prestazioni fondamentali per un cellulare: ricezione ed ascolto. Entrambi eccellenti, segnali forti e chiari (sia con TIM che con Wind), non funziona con 3! Il segnale è stabile, spesso con una tacca in più rispetto al mio Nokia 6300 (il che la dice lunga sualla qualità della ricezione).

Altoparlanti ultrapotenti, sia per le chiamate a mani libere, sia per ascoltare brani musicali. La durata delle batteria è super!
La fotocamera da 1.3 mpix non è il massimo, ma si comporta egregiamente in situazioni normali.
Supporta MP3 (ha un tasto per accedere velocemente ai file mp3 memorizzati nella Sdcard), MP4, AVI, 3GP, GIF, JPEG.
Invia SMS e MMS (non chiedetemi i settaggi, perchè non sono solito usarli).
Girando su internet ho trovato alcuni siti che lo vendono a circa 110 U$D, prezzo congruo, se non addirittura interessante, per un cellulare dalle caratteristiche come questo D528. (NdE: a dire il vero è possibile trovarlo anche a 85 dollari).

Italo Giannini (nickname "gitadell" sul forum)
© 2009 www.chinafonini.it


Torna alleRecensioni

Cookie policy