chinafonini.it
Il Sito Guida sui Cellulari Cinesi... e non solo
Dichiarazione di Declino di Responsabilità / Disclaimer
Il titolare di questo sito non effettua rivendita dei dispositivi menzionati e non è collegato con i rivenditori citati.

Tutorial
Nuova guida passo-passo all'acquisto del chinafonino

Scegliere il venditore
1. Scegliere il rivenditore
Quando si acquista un normale cellulare di marca, solitamente si sceglie prima il modello desiderato ma i chinafonini disponibili sono centinaia e nessun rivenditore dispone di tutti i modelli. Per cui sarebbe rischioso invaghirsi di un modello disponibile solo da rivenditori inaffidabili o non conosciuti.
Per la scelta del rivenditore vi rimando al "borsino" presente su questo sito, redatto ed aggiornato grazie alle testimonianze di chi ha già effettuato acquisti.


Scegliere il modello
2. Scegliere il modello
E' essenziale conoscere prima le caratteristiche e le funzionalità di cui abbiamo bisogno: elencate quelle che ritenete irrinunciabili e cercate solo i modelli che le possiedano tutte. Tenete presente che alcune caratteristiche possono essere inconciliabili tra loro.
Verificate soprattutto che il modello scelto sia compatibile con la rete telefonica italiana e con il vostro operatore telefonico. Ad esempio, non basta che un telefono sia "3G" per essere compatibile con la rete del gestore Tre, ma deve supportare la frequenza di 900 MHz per il protocollo UMTS/WCDMA mentre molti modelli supportano il 3G su frequenze differenti.
Come fare per cercare solo tra i modelli con le caratteristiche desiderate? I siti di alcuni rivenditori offrono dei "filtri" che mostrano solo i modelli con la caratteristica scelta.
Ricordate che state acquistando un prodotto al di fuori della comunità europea, per il quale qualunque garanzia va considerata "fittizia": eventuali sostituzioni saranno sempre con spese di spedizione (proibitive) a carico del cliente. Anche l'acquisto di accessori o ricambi sarebbe estremamente sconveniente. Quindi, privilegiate modelli dal prezzo contenuto. Superare la soglia dei 150 euro per l'acquisto di un chinafonino è, a nostro avviso, avventato e sconveniente.


Scegliere il tipo di spedizione
3. Scegliere il tipo di spedizione
Tutti i rivenditori offrono diverse opzioni di spedizione con i corrieri internazionali più noti o con le poste di diversi paesi. Non esiste il vettore affidabile al 100%, per cui la scelta è affidata alle vostre preferenze ed esperienze personali.
Le spedizioni postali sono generalmente più economiche e sembrano passare più spesso attraverso le "maglie" dei controlli doganali, facendo risparmiare in tale caso i soldi delle tasse di importazione, ma impiegano tempi mediamente più lunghi per giungere a destinazione.
Alcuni corrieri che sdoganano "in proprio" (guadagnando una commissione) fanno pagare tasse salate ma sembrano offrire tempi brevi di consegna.
Ma quello che è importante sapere è che non esistono "regole" sempre valide e, soprattutto, costanti nel tempo, perchè la situazione cambia continuamente nel giro di pochi mesi. Capita che i prodotti spediti con le poste di un determinato paese per settimane arrivino a destinazione senza tassazioni aggiuntive; poi, improvvisamente, tutte le spedizioni con tale vettore iniziano a venir tassate pesantemente (la dogana può decidere un valore arbitrario su cui applicare la tassazione). Allo stesso modo può capitare che i pacchi spediti con un corriere internazionale arrivino in pochi giorni per mesi e poi, all'improvviso, cominciano a venir bloccati in dogana anche per mesi.
L'unico modo per ridurre i disagi è informarsi adeguatamente sui "trend" del momento, ad esempio frequentando il nostro forum.


Scegliere il metodo di pagamento
4. Scegliere il metodo di pagamento
Anche per il pagamento i rivenditori offrono diverse opzioni.
Il trasferimento fondi (Western Union / Moneygram) è un canale normalmente utilizzato per inviare soldi a parenti ed amici all'estero e prevede il pagamento "fisico" ad uno sportello maggiorato di una commissione. Pur essendo un metodo costoso può essere l'unica soluzione per chi non dispone di conto corrente bancario o carta di credito.
Il bonifico bancario internazionale è um metodo comodo se disponete di un conto bancario, soprattutto con online banking, ma può comportare delle spese impreviste se la vostra banca non dispone di un collegamento diretto (senza intermediari) con quella del rivenditore. Informatevi prima.
Il pagamento diretto con carta di credito è il modo più rapido e sicuro e non comporta costi aggiuntivi. L'interfaccia di pagamento, infatti, è messa a disposizione da un istituto bancario che funge da intermediario, e non rivela i dati della carta al venditore stesso. Bisogna però avere l'accortezza di verificare che tale pagamento avvenga su connessione protetta (ovvero che compaia il prefisso "https" nella barra degli indirizzi del browser) e che siano presenti le misure di sicurezza previste dalla propria carta (Securecode di Mastercard, Verified by VISA, o password di protezione della vostra banca). In caso di truffe, inoltre, le normali carte di credito prevedono una procedura di "chargeback" per riavere indietro i soldi.
PayPal è il metodo preferito dalla maggior parte dei venditori e dei consumatori online, sia per "moda" che per una presunta protezione degli acquisti, ma a causa dei tanti disservizi descritti in questo articolo, Chinafonini.it sconsiglia di usare tale forma di pagamento.



Effettuare l'acquisto
5. Effettuare l'acquisto
Una volta scelto il rivenditore, la spedizione ed sistema di pagamento, inviate una e-mail al rivenditore chiedendo espressamente la disponibilità in magazzino del prodotto desiderato e il riepilogo delle spese necessarie. Una volta ricevuta la risposta con le informazioni desiderate potete procedere all'acquisto sul sito del venditore, previa registrazione se necessario.
Per maggior sicurezza potete poi scrivere una nuova e-mail al venditore comunicando gli estremi dell'avvenuto pagamento, magari con uno screenshot della ricevuta in allegato, oltre all'indirizzo a cui volete che il pacco sia recapitato, il vostro codice fiscale ed il vostro numero di telefono (necessari per le pratiche doganali).
Ricordate di conservare sempre le comunicazioni intercorse tra voi ed il venditore, in caso di eventuali diatribe, e di preferire le e-mail alle varie chat e messenger di cui non potete conservare traccia.


Tempi di consegna
6. Tempi di consegna e possibili complicazioni
I tempi di consegna sono variabili: si va dai 3 giorni lavorativi dei corrieri più rapidi fino a circa 10/15 per le spedizioni postali. A questi possono purtroppo aggiungersi periodi anche lunghi di giacenza in dogana (fino a 2/3 mesi).
Se venite contattati dalla dogana con la richiesta del vostro codice fiscale (qualora non fosse già indicato sul pacco), preparatevi a versare una sovrattassa al momento della consegna, direttamente al corriere. Vi può inoltre venir richiesta documentazione attestante la conformità del prodotto alle norme europee (la famigerata certificazione C E). Nel caso in cui il rivenditore non sia in grado di fornirvi tale documentazione potrete sottoscrivere una "autocertificazione".
In nessun caso contattate voi per primi gli uffici doganali: attendete con pazienza che il vostro pacco arrivi o che vi vengano comunicati eventuali problemi.
Gli acquirenti più ansiosi possono controllare il "tracking" della propria spedizione sui siti che offrono tale servizio. Ma a questi acquirenti sconsigliamo di imbarcarsi in un acquisto extracomunitario e di rivolgersi invece ai cellulari in vendita sotto casa.


Ricezione del pacco
7. Ricezione del pacco
Nella maggior parte dei casi, una volta ricevuto il pacco dalle mani del corriere (pagando le eventuali tasse doganali se ci sono), potrete immediatamente godervi il vostro nuovo acquisto.
Se avete dei motivi di preoccupazione, ad esempio se il pacco mostra esternamente segni di manomissione, chiedete al corriere se può attendere che lo apriate in sua presenza, oppure ditegli che intendete firmare "con riserva". Se non ve lo permette potete accettare il pacco a vostro rischio o rifiutarlo per poi contattare gli uffici del corriere spiegando l'accaduto: la firma "con riserva" dovrebbe essere un diritto del destinatario.


Controllo del Chinafonino
8. Controllo del Chinafonino
Controllate che il chinafonino ricevuto corrisponda effettivamente al modello da voi ordinato, senza badare troppo alle cose stampate sulla scatola, che spesso sono incongruenti.
Controllate la presenza del telefono e di tutti gli accessori previsti nella confezione. Le batterie giungono solitamente con un minimo di carica: inseritene una e accendete il vostro Chinafonino per controllare che funzioni.
In caso di modello diverso da quello ordinato, di malfunzionamento o di caratteristiche diverse da quelle dichiarate nell'inserzione, contattate immediatamente il rivenditore comunicando l'accaduto. Sappiate però che molti venditori sono molto meno solerti a rispondere alle richieste di assistenza di quanto non lo siano a rispondere alle comunicazioni pre-acquisto.


Possibili controversie
9. Possibili controversie
In caso di contestazioni il venditore può proporvi diverse soluzioni che però quasi mai comprendono la sostituzione immediata e gratuita del prodotto contestato. Si va dalla generica promessa di uno sconto su un futuro acquisto, alla richiesta di spedire (a spese vostre) il telefono in assistenza, con una attesa complessiva che può raggiungere tempi "biblici" (anche 5 o 6 mesi tra andata, riparazione/sostituzione e ritorno).
Se avete pagato con un metodo che preveda una qualche forma di protezione ricordate di avvalervene nei tempi previsti: nel caso non siate ancora soddisfatti all'approssimarsi della scadenza di tale periodo, non esitate a inoltrare formale reclamo/contestazione.


Si conclude qui questo nostro "tutorial" per l'acquisto consapevole di un chinafonino nel quale siamo stati volutamente allarmisti, considerando anche le varie problematiche, solo per permettervi un acquisto più accorto. Ricordate però che nella maggior parte dei casi gli acquisti vanno a buon fine e non presentano particolari problemi. Il motivo per cui in rete (anche sul nostro forum) sembrano esserci così tante segnalazioni è che, solitamente, chi è soddisfatto non perde tempo a farlo sapere in giro, mentre chi ha problemi corre a condividerli, anche per cercare aiuto. Questo può quindi falsare la percezione della reale incidenza di problemi per gli acquisti online. Buon shopping a tutti!

Paolo Tortora
© 2015 www.chinafonini.it

Cookie policy